PERCHÉ INVESTIRE IN ENERGIE RINNOVABILI

Pubblicato da Garnell | aprile 13, 2017 | ARCHIVIO, Energy Management
Perché investire in energie rinnovabili

COME DIVENTARE PIÙ COMPETITIVI CON UN APPROCCIO INTEGRATO ALLE ENERGIE RINNOVABILI

 

Energie rinnovabili, perché? In un mercato relativamente giovane, le opinioni su fenomeni che non hanno una lunga storia alle spalle appaiono più volubili qui in Italia: se ci chiediamo quindi perché investire in energie rinnovabili la risposta è breve: “non si può fare altrimenti”.

Anche chi, con un approccio di breve periodo, sostiene che in un’ottica di massimizzazione dell’efficienza le fonti non rinnovabili, fossili quindi, sono ancora le più convenienti, dimostra di avere una visione parziale, un unico punto di vista.

Guardare le energie rinnovabili da un solo angolo non è però possibile: per anni il mercato dell’energia si è mosso abbracciando una logica che era quella della singola soluzione. Se l’energia fossile costa meno ora, allora ci sarà un risparmio per tutti, sembrava. Una logica di breve periodo, però, che si è dimostrata miope. Già ai giorni nostri la correlazione tra l’andamento del prezzo del petrolio, gli investimenti e gli sviluppi nell’ambito delle energie rinnovabili è sempre più piccola, e il costo “reale” di gestione delle energie fossili (con tutte le sue implicazioni) è, indipendentemente dal costo di approvvigionamento della fonte energetica stessa, molto superiore.

È necessario quindi inquadrare il costo complessivo presente e prospettico, e mettere a sistema le esigenze: c’è bisogno di un approccio integrato in cui l’efficienza energetica sposi i benefici diretti del singolo attore economico (a esempio l’impresa che fai i conti con la propria bolletta elettrica), ma anche dell’intera filiera del prodotto, o del servizio. Oltre il risparmio immediato, va quindi considerata la riduzione dei costi di gestione e dei rischi combinati alle forniture, e più in genere la migliore conservazione e utilizzo dell’energia all’interno e all’esterno dell’impresa.

In questa ottica l’investimento nelle energie rinnovabili significa diventare più competitivi.

Investire in energie rinnovabili significa anche investire nella qualità della vita presente e delle generazioni future, vuol dire entrare in armonia col mondo che ti circonda da un punto di vista di sostenibilità ambientale ed economica, in un settore che attraversa un momento di evoluzione che è epocale.

Significa vedere il potenziale di trasformazione legato all’efficienza energetica anche da un punto di vista tecnologico e sociale: si può quindi partire, come investitori, da una scelta opportunistica, ma occorre comprendere che la trasformazione dei modelli di produzione, conservazione, trasporto e consumo dell’energia rappresenta un trend secolare che impatta in modo profondo non solo sulla nostra economia, ma più in generale sui nostri modelli di vita e sulla forma che assumerà la comunità mondiale nel prossimo futuro.

Aggiungi un commento

* Si prega di compilare correttamente tutti i campi

Blog correlati

Green jobs: opportunità al tempo della crisi occupazionale
Pubblicato da garnell | 27 giugno 2017
RICHIESTE COMPETENZE LEGATE ALL'ECONOMIA VERDE AL 66% DEI NUOVI ASSUNTI   Dagli energy manager agli agricoltori biologici, dai progettisti di edilizia sostenibile agli esperti di mobilità a ridotto impatto ambientale:…
AGRIFOOD ONE: ALLA RICERCA DELL’ULTRARENDIMENTO
Pubblicato da garnell | 13 giugno 2017
ECONOMIA REALE E INVESTIMENTI NELL’AGROALIMENTARE ITALIANO È un dato di fatto ormai: dalla grande crisi siamo definitivamente usciti. E mentre il dibattito politico ora si infiamma intorno alla diversa velocità…
Smart grid o reti intelligenti: il panorama in Italia
Pubblicato da garnell | 06 giugno 2017
IL NOSTRO PAESE IN POLE POSITION TRA QUELLI PIÙ AVANTI NEI TEST DELLE RETI INTELLIGENTI   Intelligenti, user-friendly, flessibili, interattive: la rivoluzione italiana delle smart grid è sempre più vicina.…