COME STIMARE IL VALORE DELLA TUA IMPRESA

Pubblicato da Garnell | luglio 18, 2017 | ARCHIVIO, Consulenza
Stimare il valore di un'azienda

FLUSSI FINANZIARI, PATRIMONIO: COME STIMARE IL VALORE DELLA PROPRIA AZIENDA

 

La stima del valore di un’azienda accompagna molti dei momenti fondamentali della sua vita. Acquisizioni e fusioni, quotazioni, aumenti di capitale, cessioni di rami dell’impresa, ingresso di un nuovo socio non possono essere portati a termine senza conoscere quanto “pesa” una società in termini economici.

Dunque, come si stima il valore di un’azienda? La domanda a prima vista sembra semplice, quasi banale, ma non lo è. Il tempo e le parole necessari per articolare una risposta completa ci fanno subito capire che la questione è più complicata di quello che sembra. La valutazione di un’impresa, infatti – un’azione delicata e allo stesso tempo importantissima, che avrà riflessi sul futuro della società – va gestita con estrema cura. Per questo è cruciale che venga affidata ad advisor preparati e che venga condotta con attenzione.

Come tutte le domande complesse, anche quella che ponevamo poche righe sopra non hanno una risposta univoca. I metodi per stimare il peso economico di un’impresa sono diversi e variano in base a più variabili, a secondo del tipo di società e dell’approccio che si decide di adottare.

Si può scegliere di guardare ai flussi finanziari che si prevede l’azienda possa generare negli anni futuri. L’impresa è concepita come una specie di motore che dà impulso ai movimenti di cassa. In questo modo, si pone l’accento sull’output dell’attività di impresa, e in particolare sui flussi monetari che l’azienda metterà a disposizione degli investitori, tolti gli investimenti e i costi fissi.

Altri metodi si concentrano invece sul patrimonio dell’azienda: qui la società è pensata come una scatola all’interno della quale sono ricompresi beni di vario tipo. Il consulente che si occupa della valutazione apre il pacchetto e ricostruisce il peso economico della società prendendo in considerazione i diversi asset. Sono i presupposti della capacità dell’impresa di produrre, di mantenersi solida e di stare sul mercato.

Spesso i metodi vengono usati in maniera complementare, cercando di tenere presente il maggior numero di dimensioni e variabili dell’attività di impresa. Oltre ai valori tangibili – pensiamo ai macchinari, nel caso di un’azienda manifatturiera, ma anche alle risorse che compongono il suo capitale – ce ne sono altri intangibili. Un esempio su tutti sono i brevetti depositati dall’azienda, “termometro” della sua capacità di innovare, o ancora le competenze del management e le relazioni con gli stakeholder.

La stima del valore, oltre a fornire una cifra su cui trattare e ragionare, porta anche maggiore consapevolezza all’interno dell’azienda e tra gli investitori o aspiranti soci. Soprattutto per quanto riguarda i valori intangibili. E dunque, la valutazione è la base per qualsiasi tipo di operazione di finanza straordinaria.

E dunque, la strada che comincia dalla valutazione dell’advisor non si limita mai all’operazione in sé, ma porta anche a una serie di mosse successive e parallele per non disperdere la ricchezza valutata e quantificata: si può affermare che la corretta stima sta alla base di diversi processi di cambiamento dell’azienda, ed è funzionale per preservare la sua capacità di generare redditi futuri.

Aggiungi un commento

* Si prega di compilare correttamente tutti i campi

Blog correlati

La transizione energetica globale
Pubblicato da garnell | 25 luglio 2017
GLI INVESTIMENTI IN ITALIA E NEL MONDO NEL MERCATO DELL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO   A prima vista, il concetto di efficienza energetica sembra astratto, ma si materializza subito se pensiamo che il…
LA FINANZA STRAORDINARIA
Pubblicato da garnell | 11 luglio 2017
COME TRASFORMARE LE DIFFICOLTÀ IN OPPORTUNITÀ DI CRESCITA   Tecnicamente si chiama “finanza straordinaria”. Detto così, ai non addetti ai lavori l'espressione può suscitare un po' di paura, accompagnata dall'idea…
Pubblicato da garnell | 07 luglio 2017
CIFRE, REGOLE E VINCOLI DEI PIR INTRODOTTI CON LA NUOVA LEGGE DI BILANCIOInvestire in piccole e medie imprese e ricevere allo stesso tempo un beneficio fiscale. Una sintesi ideale resa…